Hobbycolours.it utilizza i cookies e altre tecnologie in modo che possiamo migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito. Leggi qui per maggior informazioni. Se clicchi su OK o continui la navigazione accetti l'installazione di tali cookies. Ok
CRISTAL RUBBER 500GR. - GOMMA SILICONICA TRASPARENTE PER STAMPI ELASTICI ANTIADERENTI Visualizza ingrandito

CRISTAL RUBBER 500GR. - GOMMA SILICONICA TRASPARENTE PER STAMPI ELASTICI ANTIADERENTI

Nuovo prodotto

40,89 € tasse incl.

Dettagli

Consente di vedere il modello all'interno. La Cristal Rubber una gomma siliconica liquida per poliaddizione. Grazie alla sua trasparenza, consente di ottenere uno stampo bivalva partendo da un'unica colata di gomma. L'oggetto risulta nitidamente visibile all'interno del blocco di gomma; cida la possibilitdi tagliarlo in due parti con un taglierino. E' consigliabile dosare i componenti in peso; non disponendo di una bilancia di precisione che consente di pesare le piccole quantitdi catalizzatore, si puricorrere ad una siringa graduata e dosare in volume: 1 cc = 1 gr. Mescolare accuratamente e lentamente i due componenti per circa 1 minuto, con una spatola a lama lunga e stretta, per non inglobare eccessive bolle d'aria, con l'accortezza di raschiare le pareti e il fondo del recipiente, in modo da ottenere una miscela omogenea in tutta la massa. La Cristal Rubber ha un tempo di indurimento abbastanza rapido rispetto alle gomme tradizionali, inoltre questo tempo si riduce con l'aumentare della temperatura ambiente. A 20 C la fase di indurimento inizia dopo 2 ore, e vulcanizza in 6 - 8 ore, quindi bisogna fare in modo che le bolle d'aria inglobate siano fuoriuscite prima che la gomma inizi ad indurire. Per rallentare l'indurimento nelle giornate calde sufficiente collocare lo stampo in frigo per 2-3 ore; la bassa temperatura blocca la reazione e consente alle bolle di affiorare. Non abbiate timori, la gomma innocua, atossica e non emana odori. Quando le bolle sono fuoriuscite, si riporta lo stampo ad una temperatura di almeno 30C per attivare il processo di vulcanizzazione. Modalitdi esecuzione: Con catalizzatore al platino! Questo nuovo tipo di gomma semplifica notevolmente il sistema di costruire stampi. Preparare un contenitore capace di accogliere l'oggetto da riprodurre; ottime le vaschette usa e getta in plastica o alluminio. Il contenitore deve avere dimensioni tali da superare in altezza di almeno 3 cm. il modello, e vi sia una distanza con le pareti di almeno 1 cm. Incollare un piccolo rialzo sotto il modello da riprodurre, questo servira creare il canale di colata. Fissare il tutto con della cera o plastilina sul fondo del contenitore. Non occorre trattare il pezzo da riprodurre con alcun distaccante, la gomma antiaderente. Preparare una miscela di gomma necessaria a colmare il contenitore e versarla lentamente. Le bolle d'aria presenti nella massa tendono a salire lentamente verso l'alto. Occorre fare attenzione che non ne rimanga qualcuna impigliata nelle sporgenze e dettagli del modello. Queste vanno eliminate passando un pennellino man mano che si versa la gomma. Per i casi pidifficili talvolta si rende necessario collocare lo stampo sotto una campana a vuoto. Qualora si debba riprodurre un oggetto a tutto tondo, senza piedistallo, procedere nel seguente modo: Valutare la capienza del contenitore; preparare una piccola miscela di gomma e versarla nel contenitore in modo da ottenere uno strato di circa 1 cm. Attendere che questo abbia raggiunto una buona consistenza prima di appoggiarvi il modello. Attenzione: se l'oggetto leggero e tende a galleggiare bisogna posizionarlo quando la gomma ancora appiccicosa, e attendere che sia completamente vulcanizzata prima di procedere. In questo modo la gomma riesce a trattenerlo ed evitare che galleggi. Dopodichpreparare la miscela necessaria a colmare il contenitore e versarla lentamente con gli accorgimenti di cui sopra. Dopo la vulcanizzazione si estrae il blocco di gomma dal contenitore, e si stabilisce la linea lungo la quale tagliare il blocco per ottenere le due valve. Per gli stampi a tutto tondo, si dovrpoi incidere i canali di colata e sfoghi d'aria nei punti opportuni. AVVERTENZE PER L'UTILIZZO DELLE GOMME PER POLIADDIZIONE Le gomme per poliaddizione, contrariamente a quelle per condensazione, richiedono particolari attenzioni in quanto non tollerano alcune sostanze che ne inibiscono la catalisi. In primo luogo mai usare attrezzi, contenitori o spatole che sono state usati con le normali gomme per condensazione; i due tipi sono assolutamente incompatibili ed il minimo contatto capace di impedire la catalisi. Bisogna inoltre fare attenzione con i master che si utilizzano come modello; questi non deve contenere, anche in minima traccia le seguenti sostanze: gomme e catalizzatori del tipo per condensazione. Tutti i prodotti che contengono anche minime tracce di zolfo e derivati. Colle poli neopreniche. Resina poliestere, stucchi e mastici a base poliestere. Plastilina e stucco da vetro (escluse le plastiline a base di cera). PVC.Stagno.Ammine.Metalli pesanti.Gomme naturali e sintetiche. Quindi se il modello che dovete utilizzare contiene queste sostanze, bisogna ricoprirlo con un velo di cera di carnauba che isola il master dalla gomma. Disponibile in confezioni da: 500Gr., 1Kg. e da 5Kg..